Consigli per l'installazione,  Stili e ultime tendenze

Miscelatori doccia: meglio da esterno oppure incasso?

In questo articolo vogliamo approfondire le diverse funzionalità dei miscelatori doccia cercando di comprendere se è meglio installare un modello da esterno oppure ad incasso.

Una doccia rilassante è il momento che tutti aspettano dopo una giornata di lavoro; sia d’inverno che d’estate la doccia è il momento preferito del fine o inizio giornata, in base alle proprie abitudini.

I miscelatori doccia moderni sono ricchi di nuove funzionalità ed in questo articolo vorremmo approfondire il tema della differenza tra corpo ad incasso oppure rubinetto doccia da esterno.

Miscelatori doccia ad incasso, cosa sono

I miscelatori ad incasso doccia rappresentano la tipologia di rubinetteria più discreta ed ordinata in quanto il corpo viene totalmente incassato a muro, pertanto rimane visibile soltanto la leva posizionata sulla relativa piastra a livello delle piastrelle oppure del muro della doccia. I miscelatori ad incasso sono molto minimali ed eleganti ed in commercio esistono diverse tipologie e stili, per esempio leva e piastra arrotondati oppure leva e piastra squadrati.

Ricordiamo, inoltre, che i rubinetti ad incasso possono essere dotati di deviatore che permette di scegliere l’uscita dell’acqua, per esempio verso la doccetta oppure il soffione. La maggior parte degli incassi sono termostatici, ossia permettono di impostare una temperatura che rimarrà la stessa per l’intera durata della doccia.

Se preferite un rubinetto doccia elegante e minimale i modelli ad incasso rappresentano la miglior scelta.

Miscelatori doccia da esterno, cosa sono

I rubinetti esterno doccia sono quelli che hanno il corpo del rubinetto a vista, ossia le due uscite dell’acqua, calda e fredda sono all’esterno e convogliano nel corpo centrale regolato dalla leva.

Si tratta di una soluzione pratica e comoda, ovviamente se non si hanno particolari esigenze legate all’estetica.

L’interasse tra l’attacco dell’acqua calda e quello dell’acqua fredda è standard, ossia di 15 cm regolabile di ulteriori circa 2 cm (sia in positivo che in negativo), mediante gli eccentrici. Tale regolazione permette di facilitarne l’installazione su impianti pre esistenti.

Differenza tra miscelatori doccia incasso ed esterni

In conclusione possiamo dire che i rubinetti doccia ad incasso sicuramente rappresentano la scelta più moderna e di design, inoltre permettono di deviare l’acqua in molte più vie, per esempio verso la doccetta, il soffione, i getti idromassaggio e tanto altro. L’unico punto a loro sfavore è dato dall’installazione che deve essere necessariamente eseguita rompendo il muro ed eventualmente le piastrelle presenti in doccia.

La messa in posa dei rubinetti esterni, al contrario di quelli ad incasso, è sicuramente più veloce e pratica in quanto non è necessario rompere il muro e le piastrelle del bagno. Nonostante esistano in commercio modelli minimal e moderni, sicuramente sono molto più ingombranti degli incassi e pochi modelli sono provvisti di deviatore.

In conclusione…

Se avete la possibilità di installare un miscelatore ad incasso sicuramente riuscirete a creare una zono doccia con più funzioni ed esteticamente più moderna ed essenziale; se, invece, necessitate di una soluzione più pratica e di veloce installazione, il miscelatore esterno è la scelta giusta per voi.

© Diseño web imacreste

IMG 3273

Content Marketing Specialist di Idroclic.it, Sara, data la sua passione per la scrittura, svolge a 360° anche la mansione di copywriter per il Idroclic.it Magazine. Alcune delle sue passioni? La scrittura, lo sport e i viaggi!